Pici al ragù

Pronti per la cotturaAnche la ricetta di oggi è stata sperimentata in una sede distaccata rispetto alla cucina in cui lavoro da un paio di mesi, una sede distaccata che ormai i più fedeli di voi avranno imparato a conoscere: casa di Chiara. Questa volta però anche la proposta di cucinare il piatto di oggi non arriva da me, ma dalla padrona di casa e dalla sua dolce metà che dopo un giretto in Toscana, erano fissati con l’idea di preparare i pici.
Per chi non lo sapesse, i pici sono una sorta di spaghetti dal diametro più largo, tipici della Toscana, appunto, solitamente preparati “all’aglione” (con pomodoro e aglio) oppure al ragù, meglio se di cinghiale. Chiunque sia passato da Siena avrà provato quanta soddisfazione possa dare un piatto di questo tipo di pasta e i miei amici non hanno resistito alla tentazione di chiedere la ricetta per provare a farli in casa
Presi dall’entusiasmo dunque, sabato sera ci siamo lanciati nella preparazione dei pici al ragù, facendo tutto con le nostre manine, per sfamare i nostri esigenti ospiti. Ad essere onesta, sono arrivata “a ragù inoltrato”, quindi per il sugo posso prendermi ben pochi meriti: l’ho salato bene. 🙂
Ho partecipato attivamente alla preparazione della pasta, anche se con l’avvicinarsi dell’ora di cena e dell’evidente ritardo nella produzione dei pici, anche gli ospiti sono stati arruolati ad “appiciare” la pasta.
Il risultato è stato ottimo, tutti sopravvissuti e soddisfatti del nostro operato, per una cena davvero divertente e piacevole.

Ingredienti (per 7 persone affamate)
Per i pici:
1,2 kg di farina 0
2 uova
400ml d’acqua tiepida
2 cucchiai di olio evo
sale
Per il ragù
375g di carne trita di manzo
375g di carne trita di maiale
150g di pancetta
1 cipolla grossa
1 carota
1 sedano
75g di burro
45g di triplo concentrato di pomodoro
375ml di brodo
1 e 1/2 bicchiere di vino rosso
1 e 1/2 bicchiere di latte
olio evo
sale e pepe

Cominciamo dal ragù che, una volta avviato, si cucina quasi da solo.
RagùTritate la cipolla, il sedano e la carota e buttateli in una pentola capiente, dove avrete fatto scaldare il burro e l’olio. Aggiungete la carne e la pancetta (anche questa tagliata a cubetti) e fate rosolare il tutto. Versate poi il bicchiere di vino, lasciandolo sfumare; nel frattempo sciogliete il concentrato di pomodoro con qualche cucchiai di brodo e versatelo nella pentola.
Lasciate cuocere il ragù per un’ora e mezza a fuoco basso, versando nella pentola il brodo un po’ per volta e, quando questo si sarà un po’ asciugato, aggiungendo il latte e aggiustando di sale e pepe. Ricordatevi di mescolare di tanto in tanto.
E ora veniamo ai pici.. disponete la farina a fontana sul tavolo, fate un buco in cima alla fontana e metteteci le due uova. Cominciate a impastare, aggiungendo l’olio, l’acqua e il sale all’impasto. Quando sarà omogeneo, avvolgete l’impasto nella pellicola e lasciatelo riposare per almeno tre quarti d’ora.
Una volta rimossa la pellicola, stendete l’impasto con un mattarello finchè non sarà spesso circa 0,5 cm (non serve la macchina della pasta, ce la si fa anche a mano), tagliate delle striscioline anche non regolari e iniziate a lavorarle per ottenere degli spaghetti spessi (circa 0,5 cm di diametro). La larghezza del diametro è importante perché la cottura sia uniforme, quindi cercate di mantenerlo per tutti i pici che farete.
Pici al ragùQuando, dopo aver reclutato amici e parenti per prepararli, avrete finito di fare i pici e l’acqua salata che avrete messo sul fuoco starà bollendo, cuocete la pasta per pochi minuti, assaggiandola per valutare l’avanzamento della cottura.
Quando sarà pronta, scolatela e conditela con il ragù che ormai vi eravate dimenticati di aver preparato.
Buon appetito!

English version

Annunci

3 pensieri su “Pici al ragù

  1. Pingback: Pici al ragù | Ceccaspot

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...